Dermatologia allergologica professionale e ambientale ISG

Attività

Il Servizio di Dermatologia Allergologica e Professionale risponde alle esigenze di una utenza sempre più numerosa affetta da patologie di natura allergica e all’esigenza di sviluppare la ricerca scientifica per studiare i meccanismi coinvolti nelle malattie cutanee di natura allergica, allo scopo di individuare nuovi approcci terapeutici e preventivi.

L'attività ambulatoriale del servizio è rivolta alla diagnosi, terapia e prevenzione delle malattie cutanee di origine ambientale (dermatiti, eczemi, ecc.) e professionale, delle patologie indotte o mediate dai raggi ultravioletti, ad esempio eritema solare, delle malattie allergiche respiratorie (rinocongiuntivite e asma) e delle malattie allergiche causate dall’ingestione di alimenti orticaria acuta, reazioni anafilattoidi, shock anafilattico, etc.

Il servizio di allergologia è  punto di riferimento per pazienti affetti da dermatite da contatto, e per tutti gli operatori che si interessano di patologia del lavoro (INAIL, ISPESL, Servizi di Medicina del Lavoro). Numerose le consulenze svolte per questi enti e la partecipazione comune a progetti di ricerca.

Il servizio è provvisto di una vasta allergoteca ed è in grado di effettuare prove specifiche con sostanze presenti nelle singole realtà lavorative, ad esempio: serie parrucchieri, serie muratori e molti altri.

  Visite/Esami


Patch Test:
test epicutaneo più idoneo per identificare le cause di una dermatite allergica da contatto. Viene generalmente eseguito utilizzando sia una serie di allergeni standard stabilita dalla SIDAPA, Società Italiana di Dermatologia Allergologica Professionale e Ambientale, ove sono inclusi i più frequenti agenti sensibilizzanti nella popolazione generale come: metalli, coloranti, tinture per capelli, conservanti, profumi, gomme, etc., che serie specifiche. 

Atopy patch test:
si effettua in soggetti con dermatite atopica e viene eseguito utilizzando sia allergeni inalanti che alimentari.

Foto Test:
è un test diagnostico utilizzato per valutare la sensibilità ai raggi UV e viene eseguito stimolando la cute con opportune lunghezze d’onda di raggi UVA e UVB.

Foto Patch Test. :
test utilizzato per diagnosticare allergie a determinate sostanze chimiche che vengono scatenate esclusivamente con l’esposizione solare.

Prick test con allergeni
(pollini, polveri, forfore di animali, muffe):
test usato per diagnosticare le patologie allergiche di tipo respiratorio: riniti, congiuntiviti e asma. Nei soggetti affetti da tali patologie si può essere eseguita terapia medica ed iposensibilizzante specifica.

Prick test con alimenti.

Prick by Prick con alimenti come tali:
la sensibilizzazione verso gli alimenti in pazienti con patologie dermatologiche di probabile natura allergica, ed in pazienti affetti da dermatite atopica viene diagnosticata mediante l’esecuzione del prick test con estratti alimentari e di prick by prick eseguiti con alimenti freschi come tali.

Prove allergiche per veleno di imenotteri (api, vespe, calabroni, gialloni).

Terapia Iposensibilizzante Specifica (vaccinoterapia).

Tests per orticaria fisica: test da pressione, da calore, “ice cube test”, test da sforzo.

Tests per orticaria cronica: test intradermico con siero autologo .

 

 Dove siamo /Modalità di accesso

Si accede alle prestazioni tramite prenotazione.
I casi urgenti sono gestiti tramite il sistema di triage.

Orario di apertura del servizio:
Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30

  Progetti ricerca

Identificazione ed epidemiologia di allergeni emergenti in ambito professionale ed extra professionale


Diagnosi precoce della dermatite da contatto
Vengono definititi e valutati alcuni parametri oggettivi (TEWL, corneosurfametria, livello di citochine nello strato corneo) utili per monitorare la suscettibilità allo sviluppo della dermatite da contatto.
 
Ruolo svolto da alcuni alimenti vegetali nella insorgenza ed esacerbazione di alcuni quadri dermatologici.
Il Servizio si propone di quantificare l’incidenza della sensibilizzazione verso gli alimenti base della dieta mediterranea in pazienti con patologie dermatologiche di probabile natura allergica, e di stabilire il ruolo delle allergie alimentari nella insorgenza o nell’aggravamento dei sintomi della dermatite atopica.
 
Valutazione dell’influenza dell’assunzione protratta di solfato di zinco sull’andamento della dermatite allergica da nichel

Dermatite da contatto da nichel

Valutazione dell'influenza dell'assunzione portratta di solfato di zinco sull'andamento della dermatite allergica da nichel
 
Orticaria cronica: gestione dei protocolli diagnostici.
 
Partecipazione del Servizio a Protocolli Sperimentali policentrici internazionali finanziati da Aziende Private.