Ematologia

Foto (piccola)

Andrea Mengarelli

Attività

Image Attività
  • Certificato
L’attività della Area di Ematologia si è sviluppata nell’Istituto Regina Elena dall’anno 2001. L’Area è stata strutturata dall’anno 2003 con la progressiva espansione dell’attività di degenza e day hospital ematologico.

L’attività di trapianto di cellule staminali ematopoietiche, in particolare di tipo autologo con cellule staminali circolanti ottenute per mezzo di metodi di raccolta aferetici, è iniziata dal settembre 2003, raggiungendo, dal 2004 il numero di trapianti necessari per l’accreditamento EBMT/GITMO.

Dal 2006 la UOSD di Ematologia è confluita nel Programma trapianti della RTN (CIC 756).

Nel 2013 è stato ottenuto l’accreditamento dell’attività trapiantologica secondo gli standards JACIE.
La struttura è moderna e funzionale, in linea con le più moderne tecnologie adottate presso l’Istituto Regina Elena. La struttura si caratterizza per la presenza di personale medico, infermieristico e tecnico altamente qualificato.Vengono ricoverati pazienti affetti da patologie neoplastiche che necessitano di inquadramento diagnostico e candidati a programmi terapeutici di tipo chemio-radioterapico, di immunoterapia, terapia sostitutiva e di supporto e trapianto di cellule staminali ematopoietiche.

Il Reparto è composto da: una Unità di Chemioterapia intensiva e Trapianto di 5 stanze singole, di cui 2 dotate di apparecchiature per la decontaminazione dell’aria, dedicata all’isolamento reversibile dei pazienti immunocompromessi ed al trapianto, e di un’area per le degenze ordinarie composta da 4 stanze a due letti e 2 stanze singole per le altre terapie.
Il numero di posti letto accreditato dalla Regione Lazio è di 15 totali.
Sono previsti 3 livelli di assistenza diversificati in base al tipo di patologia ematologica, alle procedure e servizi di supporto ed al tipo di trattamento previsto per il paziente.

Il primo livello
comprende l’assistenza ai pazienti che non necessitano di trattamenti aggressivi, affetti da malattie benigne oppure da leucemia linfoide cronica, linfoma non Hodgkin a basso grado di malignità, leucemia mieloide cronica, altre malattie mieloproliferative croniche, mieloma multiplo e mielodisplasie.

Il secondo livello
prevede l’assistenza a pazienti affetti da leucemia mieloide acuta o linfoide acuta sottoposti a regimi standard di chemioterapia per l’induzione alla remissione completa ed il suo consolidamento, in accordo ai protocolli nazionali GIMEMA (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche Maligne dell’adulto) ed internazionali EORTC (European, Organisation Research of Treatment of Cancer).
Vengono assistiti anche pazienti affetti da linfoma di Hodgkin o non-Hodgkin sottoposti a regimi di chemioterapia più intensiva previsti dai protocolli nazionali (FIL, Fondazione Italiana Linfomi), ed internazionali (IELSG, International Extranodal Lymphoma Study Group).

Il terzo livello
comprende tutte le procedure di assistenza che permettono di effettuare il trapianto autologo utilizzando cellule staminali ematopoietiche da midollo osseo e da sangue periferico e regimi di condizionamento con alte dosi di farmaci chemioterapici.
L’Unità Operativa di Ematologia dell’Istituto Regina Elena ha in atto un programma di trapianto autologo di CSE, aderisce al Rome Trasplant Network, la rete metropolitana dei centri ematologici di trapianto di CSE, della quale condivide standard, protocolli e procedure, in conformità con i criteri di accreditamento internazionali stabiliti dal JACIE, con i requisiti richiesti dal Centro nazionale Trapianti e dal Centro Nazionale Sangue e con gli standard stabiliti dal Gruppo Italiano Trapianto Midollo Osseo.

La UOSD di Ematologia è certificata ISO 9000-2001 dal 2007 e ISO 9001:2008 dal 2010.
Il personale medico è costituito da medici strutturati specialisti in ematologia e trapianto di cellule staminali, medici specializzandi, e consulenti. Lo staff medico è in grado di offrire assistenza durante le 24 h con attività di servizio in orario diurno, mentre nell’orario notturno il medico specialista è disponibile in caso di necessità
Il personale infermieristico è costituito da infermieri laureati con esperienza in ematologia e trapianto di celule staminali ematopoietiche.
Sono presenti protocolli e linee guida per la diagnosi e la cura delle patologie e delle complicanze al fine di erogare un’assistenza con elevati standard qualitativi.

Day Hospital Ematologico e Ambulatorio di Ematologia.
Per assicurare la continuità dele cure è attivo il Day Hospitale Ematologico nel quale, in un settore dedicato, vengono assistiti anche i pazienti sottoposti a trapianto di CSE. Il DH consente di effettuare prestazioni diagnostiche o terapie brevi. L’Ambulatorio di Ematologia/Trapianto è attivo per le prime visite e le visite di controllo o follow up dei pazienti dimessi. IL DH è accreditato dalla Regione Lazio per numero posti letto pari a 2.
L’UOSD di Ematologia svolge inoltre consulenza clinica ematologica per altre aree specialistiche.

Il personale infermieristico è qualificato nelle discipline oncoematologiche, è stabile e così composto:
Reparto: 10 infermieri di reparto, 1 coordinatore e 1 coordinatore quale referente per la qualità.
DH: 3 infermieri, 1 coordinatore e 1 referente per la qualità.
La UOSD si avvale di personale di segreteria per la gestione di protocolli clinici DMT (Disease Management Team) e di un Quality Manager per la gestione dei processi di qualità ISO, JACIE e OECI.

 Staff Clinico

Francesca Palombi
add profile photo

06 52665529

Francesco Dante Salvatore Pisani
Foto (piccola)

06 52665360

Antonio Spadea
add profile photo

06 52662896

Svitlana Gumenyuk
add profile photo

06 52665693

Francesco Marchesi
add profile photo

06 52665022

 Collaboratori

Coordinatore infermieristico Degenze
Sig.ra Caterina Viggiani 
Tel. 06 52665132

Coordinatore infermieristico Day Hospital
Sig.ra Antonietta Pimpinella
Tel. 06 52662846

Segreteria:
Sig.ra Cecilia Fagioli
Tel. 06 52662046 Fax 06 52662849
E-mail ematologia@ifo.gov.it  

Quality Manager
Dott.ssa Elena Papa
Tel. 06 52666989
E-mail qualitymanager@ifo.gov.it

 Visite / esami

Attività di ricovero
I ricoveri sono programmati in base ai seguenti criteri:
urgenze, ricoveri per diagnosi e trattamento di patologie oncoematologiche (leucemie acute, linfomi alto grado, mielomi), trapianto di cellule staminali, chemioterapie cicliche, ricoveri per definizione diagnostica e stadiazione della malattia pre-terapia non effettuabile in regime ambulatoriale o di Day Hospital  
Numeri utili:
Caposala sig.ra C. Viggiani  Tel. 06 5266 5132
Medicheria, medici del reparto Tel. 06 5266 5022

Day Hospital  
I trattamenti in DH sono programmati dopo la stesura del programma terapeutico, e non necessitano di liste d’attesa. I pazienti che si sottopongono a trattamenti in DH vengono sottoposti ad una visita di valutazione, eventualmente a controlli emato-chimici, e successivamente iniziano il trattamento previsto.
In regime di DH è possibile eseguire programmi di chemioterapia, emotrasfusioni, accertamenti diagnostici quali aspirato midollare, biopsia ossea, esame del liquor tramite puntura lombare.
Numeri utili:
Caposala Sig.ra Antonietta Pimpinella
Tel. 06 52662846

Attività ambulatoriale
L’Ematologia garantisce l’erogazione degli accertamenti e delle cure eseguibili in regime ambulatoriale. L’organizzazione ambulatoriale è finalizzata alla gestione di pazienti richiedenti accertamenti e cure di modesta entità.
Si accede con impegnativa per prima visita ematologica, previo appuntamento tramite CUP regionale tel. 80 33 33. Gli appuntamenti di follow-up vengono fissati direttamente sulle agende dei medici di Ematologia.
 
Per i pazienti che devono eseguire uno screening trombofilico o una valutazione clinica delle stato della malattia si deve contattare il Dott. Vercillo n. tel. 06 52662876

 Dove siamo/Modalità di accesso

Per accedere agli Ambulatori e il Day Hospital seguire la linea arancione fino al primo piano, ascensori W-K-Y
L’accesso negli ambulatori  e  Day Hospital può avvenire:
il Lunedì e Venerdì dalle 7.45 alle 14.45;
il Martedì, mercoledì, giovedì dalle 7.30 alle 19.15
 
Per gli AMBULATORI il giorno indicato nella prenotazione presentarsi agli sportelli amministrativi nella Hall principale dell’Istituto per il pagamento del ticket e successivamente recarsi presso gli ambulatori.
 
DAY HOSPITAL: i trattamenti in DH sono programmati dopo la stesura del programma terapeutico e non necessitano di lista di attesa. I pazienti che si sottopongono a trattamenti in DH (chemioterapia, emotrasfusioni, accertamenti diagnostici specialistici) sono sottoposti a una visita di valutazione, eventualmente a controlli ematochimici, e successivamente iniziano il trattamento previsto.
 
Per accedere al Reparto Degenze per un ricovero, presentarsi direttamente seguendo la linea arancione fino al settimo piano, ascensori E-F, muniti di tessera sanitaria, documento di riconoscimento e codice fiscale.
Per accedere al REPARTO DEGENZE per le VISITE seguirela linea arancione fino al settimo piano, ascensori N-O negli orari seguenti: dalle 13.00 alle 15.00 e dalle 19.00 alle 20.00
 
INFORMAZIONI GENERALI
Il personale medico è a disposizione dei parenti tutti i giorni dalle 12.30 alle 13.30. In applicazione alla legge 196/2003 sulla privacy non vengono fornite telefonicamente informazioni sullo stato di salute dei degenti.
 
Per appuntamenti urgenti rivolgersi al 06 52665132 oppure 06 52662046

 Progetti ricerca

Le principali linee di ricerca, afferenti al servizio di Ematologia, si incentrano sulla valutazione di nuovi farmaci, nuove combinazioni, e nuove strategie terapeutiche di trattamento integrato. In particolare, per la ricerca clinica, sono attivi protocolli terapeutici nazionali ed internazionali per il trattamento delle leucemie acute, dei linfomi, dei mielomi, delle leucemie croniche e delle sindromi mielodisplastiche e di trapianto di cellule in pazienti affetti da patologie ematologiche e da tumori solidi. Altre linee di ricerca riguardano:

- Studio dell’emopoiesi normale e maligna.
- Valutazione della malattia minima residua.
- Identificazione di nuovi markers prognostici nelle malattie ematologiche maligne.
- Studio di farmaci utili al miglioramento della qualità di vita del paziente sottoposto a terapia
  antiblastica.
- Studio clinico di nuovi farmaci e/o di loro nuove combinazioni nell’ambito di protocolli di ricerca
  verificati dal Comitato Scientifico e dal Comitato Etico.

 Pubblicazioni

1. M. Maschio, F. Marchesi, S. Dispenza, L. Dinapoli, F. Sperati, G. Petreri, S. Gumenyuk, M.L. Dessanti, S. Mastroianni, T. Cantelmi and A. Mengarelli. Effect of high dpse Cytosina Arabinoside on quantitative EEG in patients with AcuteMyeloid Leukemia. Accepted for publication 23-12-2015, Cognitive Neurodynamics.

2. A. Mengarelli, O. Annibali, F. Pimpinelli, E. Riva, S. Gumenyuk, D. Renzi, E. Cerchiara, L. Piccioni, F. Palombi, F. Pisani, A. Spadea, E. Papa, I. Cordone, M. Canfora, W. Arcese, F. Ensoli, W. Arcese and F. Marchesi. Prospective surveillance vs clinically driven approach for CMV reactivation after autologous stem cell transplant. J Infect. 2015 Dec 11. pii: S0163-4453(15)00369-2. doi: 10.1016/j.jinf.2015.11.005. [Epub ahead of print].

3. A. Picardi, A. Mengarelli, M. Marino, E. Gallo, M. Benevolo, E. Pescarmona, R. Cocco, R. Fraioli, E. Tremante, M.C. Petti, P. De Fabritiis, and P. Giacomini. Up-regulation of activating and inhibitory NKG2 receptors in allogeneic and autologous hematopoietic stem cell grafts. Journal of Experimental and Clinical Cancer Research, 2015; 34:98. DOI 10.1186/s 13046-015-0213-y.

4. F. Marchesi, M. Vacca, S. Gumenyuk, A. Pandolfi, D. Renzi, F. Palombi, F. Pisani, A. Romano, A. Spadea, F. Ipsevich, S. Santinelli, M. De Rienzo, E. Papa, M. Canfora, L. Laurenzi, M.L. Foddai, L. Pierelli, and A. Mengarelli. Biosimilar filgrastim (Zarzio®) vs lenograstim (Myelostim®) for peripheral blood stem cell mobilization in adult patients with lymphoma and myeloma: a single center experience. Leukemia and Lymphoma 2015 Jul 18: 1-4 (Epub ahead of print).
 
5. F. Marchesi, F. Pimpinelli, S. Gumenyuk, D. Renzi, F. Palombi, F. Pisani, A. Romano, E. Papa, M. Canfora, F. Ensoli and A. Mengarelli. Cytomegalovirus reactivation after autologous stem cell transplantation in myeloma and lymphoma patients: a single-centre study. World Journal of Transplantation 2015, 5:129-136.
 
6. F. Castagnetti, G. Gugliotta, M. Breccia, F. Stagno, A. Iurlo, F. Albano, E. Abruzzese, B. Martino, L. Levato, T. Intermesoli, P. Pregno, G. Rossi, F. Gherlinzoni, P. Leoni, F. Cavazzini, C. Venturi, S. Soverini, N. Testoni, G. Alimena, M. Cavo, G. Martinelli, F. Pane, G. Rosti, M. Baccarani, GIMEMA CML Working Party. Long-term outcome of chronic myeloid leukemia patients treated frontline with imatinib. Leukemia 2015; 29: 1823-1831.
 
7. W. Arcese, A. Picardi, S. Santarone, G. De Angelis, R. Cerretti, L. Cudillo, E. Pennese, P. Bavaro, P. Olioso, T. Dentamaro, L. Cupelli, A. Chierichini, A. Ferrari, A. Mengarelli, MC Tirindelli, M. Testi, F. Di Piazza, P. Di Bartolomeo on behalf of Rome Transplant Network. Haploidentical, G-CSF-primed, unmanipulated bone marrow transplantation for patients with high-risk hematological malignancies: an update.Bone Marrow Transplant 2015; 50: S24-S30.
 
8. F. Marchesi, S. Masi, V. Summa, S. Gumenyuk, R. Merola, G. Orlandi, G. Cigliana, F. Palombi, F. Pisani, A. Romano, A. Spadea, E. Papa, M. Canfora, F. De Bellis, L. Conti, A. Mengarelli and I. Cordone. Flow cytometry characterization in central nervous system and pleural effusion in multiple myeloma infiltration: an Italian National Cancer Institute experience. British Journal of Haematology 2015, doi: 10.1111/bjh. 13549.
 
9. F. Marchesi, E. Cerchiara, M.L. Dessanti, S. Gumenyuk, L. Franceschini, F. Palombi, F. Pisani, A. Romano, A. Spadea, L. Pupo, O. Annibali, A. La Malfa, W. Arcese, and A. Mengarelli. Comparison between biosimilar filgrastim vs other G-CSF formulations (originator filgrastim, peg-filgrastim and lenograstim) after autologous stem cell transplantation: a retrospective survey from the Rome Transplant Network. British Journal of Haematology 2015, 169: 293-296.
 
10. C. Girmenia, G. M. Rossolini, A. Piciocchi, A. Bertaina, G. Pisapia, D. Pastore, S. Sica, A. Severino, L. Cudillo, F. Ciceri, R. Scimè, L. Lombardini, C. Viscoli, A. Rambaldi,for the Gruppo Italiano Trapianto Midollo Osseo (GITMO). Infections by carbapenem-1 resistant Klebsiella pneumoniae in stem cell transplant recipients: a nationwide retrospective survey from Italy. Bone Marrow Transplant. 2015, 50: 282-288.
 
11. Latagliata R, Montagna C, Porrini R, Di Veroli A, Leonetti SC, Niscola P, Ciccone F, Spadea A, Breccia M, Maurillo L, Rago A, Spirito F, Cedrone M, De Muro M, Montanaro M, Andriani A, Bagnato A, Montefusco E, Alimena G. Chelation efficacy and erythroid response during deferasirox treatment in patients with myeloproliferative neoplasms in fibrotic phase. Eur J Haematol. 2015 Aug 16. doi: 10.1111/ejh.12674. [Epub ahead of print].
 
12. Fianchi L, Pagano L, Piciocchi A, Candoni A, Gaidano G, Breccia M, Criscuolo M, Specchia G, Maria Pogliani E, Maurillo L, Aloe-Spiriti MA, Mecucci C, Niscola P, Rossetti E, Mansueto G, Rondoni M, Fozza C, Invernizzi R, Spadea A, Fenu S, Buda G, Gobbi M, Fabiani E, Sica S, Hohaus S, Leone G, Voso MT. Characteristics and outcome of therapy-related myeloid neoplasms: Report from the Italian network on secondary leukemias. Am J Hematol. 2015 May;90(5):E80-5. doi: 10.1002/ajh.23966. Epub 2015 Mar 3.
 
13. Caira M, Candoni A, Verga L, Busca A, Delia M, Nosari A, Caramatti C, Castagnola C, Cattaneo C, Fanci R, Chierichini A, Melillo L, Mitra ME, Picardi M, Potenza L, Salutari P, Vianelli N, Facchini L, Cesarini M, De Paolis MR, Di Blasi R, Farina F, Venditti A, Ferrari A, Garzia M, Gasbarrino C, Invernizzi R, Lessi F, Manna A, Martino B, Nadali G, Offidani M, Paris L, Pavone V, Rossi G, Spadea A, Specchia G, Trecarichi EM, Vacca A, Cesaro S, Perriello V, Aversa F, Tumbarello M, Pagano L; SEIFEM Group (Sorveglianza Epidemiologica Infezioni Fungine in Emopatie Maligne). Pre-chemotherapy risk factors for invasive fungal diseases: prospective analysis of 1,192 patients with newly diagnosed acute myeloid leukemia (SEIFEM 2010-a multicenter study). Haematologica. 2015 Feb;100(2):284-92. doi: 10.3324/haematol.2014.113399.
 
14. Rago A, Latagliata R, Montanaro M, Montefusco E, Andriani A, Crescenzi SL, Mecarocci S, Spirito F, Spadea A, Recine U, Cicconi L, Avvisati G, Cedrone M, Breccia M, Porrini R, Villivà N, De Gregoris C, Alimena G, D'Arcangelo E, Guglielmelli P, Lo-Coco F, Vannucchi A, Cimino G. Hemoglobin levels and circulating blasts are two easily evaluable diagnostic parameters highly predictive of leukemic transformation in primary myelofibrosis. Leuk Res. 2015 Mar;39(3):314-7. doi: 10.1016/j.leukres.2015.01.001. Epub 2015 Jan 12.
 
15. Pagano L, Stamouli M, Tumbarello M, Verga L, Candoni A, Cattaneo C, Nadali G, Mitra ME, Mancini V, Nosari A, Garzia MG, Delia M, Storti S, Spadea A, Caramatti C, Perriello V, Sanna M, Vacca A, De Paolis MR, Potenza L, Salutari P, Castagnola C, Fanci R, Chierichini A, Melillo L, Picardi M, Facchini L, Martino B, Di Blasi R, Cesarini M, Offidani M, Vianelli N, Caira M, Lessi F, Ferrari A, Venditti A, Pavone V, Lo-Coco F, Aversa F, Busca A; Sorveglianza Epidemiologica Infezioni Fungine in Emopatie Maligne Group. Risk of invasive fungal infection in patients affected by acute promyelocytic leukaemia. A report by the SEIFEM-D registry. Br J Haematol. 2015 Aug;170(3):434-9. doi: 10.1111/bjh.13308. Epub 2015 Jan 27. No abstract available.
 
16. Trecarichi EM, Pagano L, Candoni A, Pastore D, Cattaneo C, Fanci R, Nosari A, Caira M, Spadea A, Busca A, Vianelli N, Tumbarello M; HeMABIS Registry—SEIFEM Group, Italy. Current epidemiology and antimicrobial resistance data for bacterial bloodstream infections in patients with hematologic malignancies: an Italian multicentre prospective survey. Clin Microbiol Infect. 2015 Apr;21(4):337-43. doi: 10.1016/j.cmi.2014.11.022. Epub 2014 Dec 3.
 
17. Pisani F, Sciuto R, Dessanti ML, Giannarelli D, Kayal R, Rea S, Marchesi F, Marino M. Long term efficacy and safety of Fludarabine, Cyclophosphamide and Rituximab regimen followed by (90)Y-ibritumomab tiuxetan consolidation for the treatment of relapsed grades 1 and 2 follicular lymphoma. Exp Hematol Oncol. 2015 Jun 24;4:17. doi: 10.1186/s40164-015-0012-3. eCollection 2015.
 
18. Castagnetti F, Gugliotta G, Baccarani M, Breccia M, Specchia G, Levato L, Abruzzese E, Rossi G, Iurlo A, Martino B, Pregno P, Stagno F, Cuneo A, Bonifacio M, Gobbi M, Russo D, Gozzini A, Tiribelli M, de Vivo A, Alimena G, Cavo M, Martinelli G, Pane F, Saglio G, Rosti G; GIMEMA CML Working Party. Differences among young adults, adults and elderly chronic myeloid leukemia patients. Ann Oncol. 2015 Jan;26(1):185-92. doi: 10.1093/annonc/mdu490. Epub 2014 Oct 30.
 
19. Ferrero S, Ladetto M, Drandi D, Cavallo F, Genuardi E, Urbano M, Caltagirone S, Grasso M, Rossini F, Guglielmelli T, Cangialosi C, Liberati AM, Callea V, Carovita T, Crippa C, De Rosa L, Pisani F, Falcone AP, Pregno P, Oliva S, Terragna C, Musto P, Passera R, Boccadoro M, Palumbo A. Long-term results of the GIMEMA VEL-03-096 trial in MM patients receiving VTD consolidation after ASCT: MRD kinetics' impact on survival. Leukemia. 2015 Mar;29(3):689-95. doi: 10.1038/leu.2014.219. Epub 2014 Jul 16.