Terapia del Dolore

 Attività

Il servizio di Terapia del Dolore TDD ha  il compito di trattare le grandi sindromi dolorose causate da patologie oncologiche e il dolore cronico non oncologico quando questo è particolarmente difficile da controllare o quando non si riesca ad inquadrarne la causa.

La diagnosi ed il trattamento si svolgono con un approccio multidisciplinare grazie alla consulenza di altri specialisti: neurochirurgo, ortopedico, radioterapista, neurologo, psicologo ecc.

Le strategie terapeutiche impiegate sono varie e prevedono la prescrizione di farmaci, che possono essere somministrati per via orale, sottocutanea o endovenosa, oppure, quando necessario, trattamenti diversi come blocchi nervosi ed impianti di cateteri.

Molte malattie sia benigne che maligne provocano dolore. Nella maggior parte dei casi il dolore è di breve durata e si risolve con la guarigione della malattia e con il ricorso ai comuni analgesici.

Altre volte il dolore diventa persistente, resistente alle terapie e capace di condizionare in maniera negativa le  attività quotidiane e la vita di relazione tanto da divenire esso stesso “malattia nella malattia”.


 Percorso clinico diagnostico

Dolore oncologico
Inquadramento clinico/diagnostico:
Anamnesi, Caratteristiche della sintomatologia dolorosa (sede ed irradiazione, tipo,  intensità, durata, periodicità, fattori scatenanti), Esame obiettivo.
Valutazione degli esami diagnostici di laboratorio e strumentali.
Percorso terapeutico: valutazione delle terapie precedenti e della terapia attuale.
Ottimizzazione della terapia medica farmacologica, se necessario terapia invasiva.
Programmazione del follow up in rapporto alle specifiche esigenze cliniche.
                                                                     
Altri percorsi clinico diagnostici terapeutici più frequenti:
·  Nevralgia trigeminale
·  Herpes Zoster e Nevralgia postherpetica
·  Lombalgie e lombosciatalgie
·  Cervicoalgie e cervicobrachialgie
·  Artropatie (artrite, poliartrosi, artrosi del ginocchio,anca,spalla)
 
Cure  Palliative
La medicina palliativa ha, nel senso più ampio del termine, lo scopo di migliorare  la qualità della vita del paziente quando la guarigione non è più possibile e le terapie volte a contrastare la malattia non più efficaci.
“Continuare a curare anche quando non si può più guarire” ma non curando la malattia ma prendendosi cura del paziente attraverso una continuità assistenziale ed una presa in  carico globale che garantisca i bisogni più elementari ovunque egli si trovi: a casa, in ospedale o in hospice.
Quindi l’attività del Servizio di Cure Palliative è focalizzata sulla qualità di vita del malato provvedendo al sollievo del dolore e degli altri sintomi, integrando nella cura anche gli aspetti psicologici,  sociali, spirituali e familiari e cercando di rendere il più possibile attiva la vita del paziente fino alla morte. Quest’ultima viene considerata come un processo naturale e nel rispetto della vita non viene né accelerata né posticipata.
Le Cure Palliative, per le molteplici problematiche che si trovano ad affrontare, prevedono necessariamente un approccio multidisciplinare con specifiche competenze che coinvolgono varie figure: medico, infermiere, psicologo, volontari, assistente spirituale, la comunità in generale, pur rimanendo sempre il paziente come soggetto centrale.
Le prestazioni che ci vengono richieste vengono espletate o nel nostro centro oppure, in caso di richieste di assistenza a domicilio o di ricovero in Hospice, in collaborazione con altre strutture erogatrici di Cure Palliative con noi convenzionate.

 Staff Clinico

Lamberto Laurenzi
add profile photo

Rianim,Ter.Inten.e Ter.Dolore e Cure Pall

06-52665207

 Collaboratori

Infermiere Coordinatore

Sig. Paolo Basili
Tel. 06 58665381-5874
e-mail basili@ifo.it

Infermieri

Sig. Cristiano Canestrari
Sig.ra Elisabetta Fragalà
Sig.ra Maria Piras
Tel. 06 52665135-5212

Segreteria
e-mail segreteriarianimazione@ifo.it

 Visite/Esami

Prestazioni  Attività di eccellenza:
  • Terapia del dolore oncologico sia con protocolli farmacologici che nei pazienti non responsivi, con protocolli misti farmacologici e invasivi (link all’opuscolo scaricabile “Combattere il dolore per combattere senza dolore”
  • Terapia della Nevralgia trigeminale:  Neurolisi del Ganglio di Gasser
  • Terapia dell’ Herpes Zoster e della Nevralgia post  herpetica
Prestazioni Ambulatoriali e in regime di Day-Hospital 
  • Visita specialistica di Terapia del Dolore con inquadramento diagnostico ed impostazione del Piano Terapeutico personalizzato farmacologico e/o invasivo.
  • Infiltrazione anestetica dei punti trigger
  • Infiltrazioni intra-articolari
  • Infiltrazioni delle faccette articolari
  • Blocchi paravertebrali
  • Blocchi peridurali
  • Blocchi della catena gangliare simpatica
  • Neurolisi alcolica o fenolica subaracnoidea
  • Neurilisi glicerolica del Ganglio di Gasser
  • Posizionamento di cateteri spinali peridurali o subaracnoidei totalmente impiantabili
  • Posizionamento di pompa infusionale spinale totalmente impiantabile.

 Dove siamo/Modalità di accesso

Dall’atrio principale seguire le Indicazioni per raggiungere l’attesa …: linea …. ascensore, piano -1 (primo seminterrato)
  • L’Ambulatorio di Terapia del Dolore è aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 08:00 alle 14:00.     
             
  • La prenotazione delle visite può essere effettuata dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 14:00 chiamando il n. 06 52665135.
     
  • Per ottenere informazioni o chiarimenti sulle terapie prescritte il paziente o i suoi familiari e il medico curante possono utilizzare il n. 06 52665135 o l’indirizzo di posta elettronica (utilizzare di preferenza): tdd.cp@ifo.it
     
  • Verrà comunicata risposta ai quesiti inviati tramite posta elettronica entro 24 ore (festivi esclusi).
     
  • Il paziente dovrà presentarsi munito di richiesta del Servizio Sanitario nazionale (ricetta rosa) con indicato “visita terapia del dolore”. Il successivo percorso diagnostico-terapeutico verrà stabilito dal medico di terapia del dolore.
     
  • I pazienti o i familiari, prima di accedere in ambulatorio, devono espletare le operazioni amministrative alle casse centrali dell’Istituto.
     
  • È sempre consigliabile venire accompagnati da una persona
 
Modalità di accesso ed informazioni per il paziente per trattamenti antalgici in regime di ricovero diurno (DH): 
  • Il trattamento antalgico che prevede un ricovero in DH viene concordato tra medico e paziente durante la visita ambulatoriale;
     
  • In seguito il personale infermieristico contatta telefonicamente il paziente per comunicare  data e ora del ricovero;
     
  • Il paziente, il giorno del ricovero, si rivolgerà prima al servizio di T.D.D. per ricevere tutte le indicazioni e la modulistica necessaria;
     
  • Il paziente si recherà quindi all’ufficio accettazioni munito di tessera sanitaria e codice fiscale;
     
  • Presso i locali del servizio di T.D.D. si svolgerà un colloquio con il medico che avrà cura di fornire tutte le informazioni sulla procedura medica e di compilare il consenso informato;
     
  • La procedura viene eseguita, di norma in ambiente protetto (sala operatoria) per offrire maggiori garanzie;
     
  • Salvo diverse indicazioni si potrà fare un pasto leggero ed assumere i farmaci abituali, salvo gli anticoagulanti e gli antiaggreganti;
     
  • Ricordiamo che è necessario portare sempre tutta la documentazione inerente la problematica da trattare: TAC, RMN, radiografie, esami ematochimici;
 
 

 Progetti ricerca

Nel nostro ambulatorio di Terapia del Dolore stiamo attualmente mettendo a punto l’uso di farmaci oppioidi come la morfina a dosi particolarmente basse e che permettono un buon sollievo del dolore senza scadimenti della Qualità di vita. Siamo poi responsabili di un progetto di ricerca sulla possibilità che tali farmaci interferiscano con alcuni tumori modificando  il loro effetto sul Dolore.