Laboratorio Fisiopatologia Cutanea

Foto (piccola)

Mauro Michele Maria Picardo

 Attività

Il laboratorio Sperimentale di Fisiopatologia Cutanea rappresenta uno dei principali laboratori di ricerca dell’Istituto. Lavora in stretta connessione con gli altri laboratori sperimentali e con le ripartizioni cliniche e svolge una parte attiva nella proposizione e nello svolgimento di linee di ricerca corrente e finalizzata. Alla struttura di Fisiopatologia Cutanea afferiscono:

- UOS Laboratorio  di Biologia Cellulare e Molecolare 

 Collaboratori

Segreteria:
Sig.ra Lucia De Caprio
tel. 06 52666245 

 Gruppi di ricerca

Bastonini Emanuela - biologo


Bellei Barbara - biologo         
E-mail bellei@ifo.it

Briganti Stefania - chimico    
E-mail braganti@ifo.it

Camera Emanuela - chimico  
E-mail camera@ifo.it

Cardinali Giorgia - biologo
E-mail cardinali@ifo.it

Dell’Anna Lucia  - medico      
E-mail dellanna@ifo.it

Flori Enrica - biologo             
E-mail flori@ifo.it

Kovacs Daniela - medico
E-mail kovacs@ifo.it

Ludovici Matteo - tecnico di laboratorio biomedico
E-mail ludovici@ifo.it

Maresca Vittoria  - biologo    
E-mail maeresca@ifo.it

Mastrofrancesco Arianna  - biologo  
E-mail mastrofrancesco@ifo.it

Melchiorri Rita - operatore tecnico 

Ottaviani Monica  - chimico   
E-mail ottaviani@ifo.it   

 Ricerca

Le competenze specifiche del laboratorio di Fisiopatologia Cutanea riguardano:


- Studio del ruolo patogenetico dello stress ossidativo in difetti del sistema pigmentario.

- Identificazione di fattori di rischio biologici per la suscettibilit√† a tumori cutanei.

- Studio del danno mediato dalle radiazioni ultraviolette sulla cute umana e ruolo nella determinazione delle principali patologie UV-indotte.

- Prevenzione del danno da UV con terapie basate sull’impiego di antiossidanti.

- Definizione di terapie antiossidanti per il trattamento della vitiligine, associate o meno a fototerapia e monitoraggio biochimico dei soggetti sottoposti al trattamento.

- Studio dei meccanismi patogenetici implicati nell’acne e nella dermatite seborroica, con particolare interesse per le modificazioni dei lipidi superficiali cutanei e per la modulazione del processo infiammatorio.

- L’isolamento e coltura in vitro di cheratinociti, melanociti e fibroblasti primari (da prepuzio, addome, seno) e l’espansione di linee cellulari normali e patologiche;

- Analisi di parametri biochimici e funzionali su  linfociti, eritrociti e plasma isolati da prelievi ematici  da pazienti affetti da patologie dermatologiche e soggetti sani di riferimento

- Determinazione attività enzimi ad azione antiossidante in campioni biologici e lisati cellulari

- Tecniche cromatografiche per la separazione e l’identificazione di antiossidanti chimici e bersagli di ossidazione in campioni biologici e cellule epidermiche.


- Tecniche di citofluorimetria per l’identificazione di specie reattive dell’ossigeno intracellulari, marker di funzionalit√† mitocondriale e cellule apoptotiche