Linea-di-ricerca-1

“Prevenzione e Diagnosi Precoce del Cancro”
Responsabili: Rita Falcioni, Maria Vittoria Stigliano

 
Descrizione attività: La mission di questa Linea è l’identificazione e l’elucidazione dei meccanismi che concorrono al rischio di sviluppo delle neoplasie, la caratterizzazione e la validazione di nuovi biomarcatori di suscettibilità al cancro, e lo sviluppo di metodologie capaci di “anticipare” sempre di più la diagnosi di cancro in soggetti e/o popolazioni a rischio.
 
Background: La prevenzione primaria interviene sui soggetti sani e si basa sull'identificazione dei fattori di rischio, sulla valutazione dell'esposizione a tali fattori e la modifica degli stessi.
La prevenzione secondaria interviene su soggetti malati, identifica la malattia in uno stadio iniziale, asintomatica, suscettibile di intervento terapeutico immediato ed efficace.
L'avvento di tecnologie avanzate, la caratterizzazione genetica e la classificazione molecolare, rendono sempre più possibile la stratificazione prognostica dei tumori e la diagnosi precoce del cancro.
La prospettiva di questa Linea e' pertanto quella di svolgere attività di ricerca diretta ad istruire nuove procedure diagnostiche e/o comportamentali dirette alla prevenzione dei tumori, al miglioramento dello stato di salute e al controllo del cancro.
 
Razionale: Al momento attuale, l’esistenza di tecniche innovative diagnostiche molecolari e strumentali permette di effettuare una diagnosi precoce del tumore e definirne le caratteristiche molecolari che influenzano l’approccio terapeutico e la prognosi. Elementi fondamentali per il successo della Linea sono: (A) l’ accesso a materiali biologici provenienti da soggetti predisposti all’insorgenza dei tumori per cause eredo- familiari, o fattori ambientali; (B) approcci sperimentali multidisciplinari che tengano conto di competenze bio-molecolari, epidemiologiche, nutrizionali, virologiche, radiodiagnostiche, endoscopiche, cliniche e chirurgiche.
 
Obiettivi Globali:
1) Ridurre il tasso di incidenza di malattia nelle persone sane (prevenzione primaria).
2) Identificare e validare nuovi biomarcatori per lo sviluppo di esami diagnostici ad alto valore prognostico (prevenzione secondaria).
3) Identificare e validare nuove tecniche avanzate per la diagnosi precoce dei tumori
 
Risultati attesi e misurabili nel triennio:
- Identificazione e classificazione sistematica dei fattori di rischio oncologico ambientali
- Contribuire alla messa a punto e/o alla sperimentazione preclinica e clinica di nuovi vaccini contro specifici agenti infettivi associati ad incremento del rischio di cancro
- Identificazione di alterazioni genetiche che hanno un ruolo chiave nell'insorgenza dei tumori e messa a punto di metodologie diagnostiche avanzate capaci di identificare i portatori di queste alterazioni
- Utilizzo di nuovi biomarcatori molecolari per migliorare la diagnostica differenziale dei tumori
- Utilizzo di tecnologie diagnostiche avanzate e al fine di migliorare ed incrementare la diagnosi precoce di tumori.
 

 Elenco Progetti della Linea di Ricerca 1

 

Biomarcatori epigenetici di sviluppo e progressione neoplastica
N
TITOLO
1
Identificazione di nuovi RNA non-codificanti come biomarcatori predittivi dello sviluppo del carcinoma mammario e dell’insorgenza di metastasi cerebrali.
2
Ruolo di Che-1 nelle modificazioni epigenetiche del mieloma multiplo
3
Identificazione di microRNA utili come biomarcatori prognostici nel tumore del colon.
4
Valutazione del ruolo e dell’efficacia dell’anoscopia ad alta risoluzione (HRA) come strumento di screening delle precancerosi anali e di diagnosi precoce del cancro anale in maschi omosessuali con infezioni da HIV-1, con alterazioni citologiche anali ASCUS+
5
Identificazione di nuovi meccanismi di perdita della ploidia e della stabilità cromosomica
Marcatori precoci di diagnosi e prognosi dei tumori
N
TITOLO
6
Identificazione di fattori prognostici e predittivi nei tumori endocrini e neuroendocrini
7
Marcatori di infezione da Papilloma Virus Umano nella diagnosi e nella prognosi dei tumori testa-collo
8
Lo Stress Ossidativo nella carcinogensi umana
9
Ruolo dell' estradiolo nella cancerogenesi e nella prevenzione del mesotelioma
10
Coagulazione in malattie croniche non trasmissibili
11
Visualizzazione del macro-ambiente sistemico dell’ospite prima della comparsa del tumore: un approccio innovativo per identificare biomarcatori tumorali precoci
12
Identificazione di nuovi geni di suscettibilità al cancro colo-rettale ereditario e screening oncologico negli organi bersaglio