AIRC Giorni della Ricerca

Image

I volontari AIRC saranno presenti su tutto il territorio, in oltre 1.000 piazze, per distribuire I Cioccolatini della Ricerca a sostegno dei 5.000 ricercatori che ogni giorno lavorano per costruire un futuro sempre più libero dal cancro.

I Giorni della Ricerca di AIRC tornano, da domenica 4 a domenica 11 novembre, per informare il pubblico sui progressi raggiunti dai ricercatori nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura del cancro, e raccogliere nuove risorse attraverso un ricco programma di eventi che coinvolgerà le trasmissioni televisive e radiofoniche della RAI, le scuole, l’università, gli stadi di calcio della Serie A e migliaia di piazze dove, sabato 10 novembre, i volontari AIRC distribuiranno I Cioccolatini della Ricerca.
Martedì 6 novembre, in occasione dei Giorni della Ricerca, Anna Bagnato Responsabile del Laboratorio di Modelli preclinici e nuovi agenti terapeutici dell’Istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma interviene su Radio3Scienza in diretta su Radio3 tra le 11.00 e le 12.00 per parlare delle prospettive della ricerca sul cancro.
In Italia, nell’ultimo anno, sono stati diagnosticati oltre 373.000 nuovi casi di cancro, più di 1000 al giorno. Le previsioni per i prossimi anni indicano che nel 2030 il cancro sarà la principale causa di morte nel mondo con 21,6 milioni di nuovi casi all’anno. I medici e i ricercatori stanno affrontando questa emergenza studiando metodi per diagnosi sempre più precoci e per trattamenti sempre più personalizzati che, negli ultimi due decenni, hanno contribuito a far diminuire costantemente la mortalità. In Italia in particolare oggi si guarisce di più, come testimoniano i dati che ci pongono al vertice in Europa per le guarigioni. La sopravvivenza a cinque anni è aumentata, sia per gli uomini (54% vs 51%) che per le donne (63% vs 60%), rispetto al quinquennio precedente. (fonte: I numeri del cancro in Italia, 2018 a cura di AIRTUM, AIOM e Passi). Per migliorare ulteriormente questi risultati è necessario continuare a sostenere concretamente l’attività dei circa 5.000 scienziati AIRC impegnati nei laboratori di università, ospedali e istituzioni di ricerca. Proprio per questo, sabato 10 novembre tornano, in oltre 1.000 piazze, i Cioccolatini della Ricerca. 
Per maggiori info www.airc.it

Image