Ottobre Rosa agli IFO

Image

 IL TUMORE AL SENO PUÒ ESSERE SCONFITTO. LA PREVENZIONE È IL MODO MIGLIORE PER COMBATTERLO.

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore del seno. Grazie alle Campagne gratuite di screening negli ultimi 3 anni, nel Lazio, c’è stato un aumento del 40% dei test mammografici.
Se hai tra i 45 e i 49 anni a Ottobre puoi prenotare una mammografia gratuita presso le Strutture Sanitarie che aderiscono all’iniziativa o nella tua ASL. Se hai tra i 50 e i 74 anni la Regione Lazio ti offre tutto l’anno percorsi di prevenzione gratuiti del tumore al seno.
 
Agli IFO- Regina Elena San Gallicano, da sempre in prima linea nella prevenzione dei tumori femminili, sarà possibile effettuare eco e mammografie gratuite i Mercoledì di Ottobre (04 - 11 - 18 - 25) e di Novembre (08 – 15 – 22 – 29)
Per effettuare gli esami è necessario chiamare al numero 06-5266-6978 dal Lunedì al Venerdì dalle 10:00 alle 12:00.
Se non hai ancora partecipato contattaci, o contatta la tua ASL tramite i Numeri Verdi dedicati. Chiedi informazioni al tuo medico o visita il sito www.salutelazio.it
 
Il Lazio più forte nella prevenzione e nella lotte ai tumori. La percentuale di mammografie effettuate negli ultimi 3 anni è aumentata del 40%, quella dei tumori alla mammella scoperti e operati negli ultimi 3 anni è salita del 68%. Questo vuol dire che, grazie alla campagna di screening e all’accesso diretto (senza liste d’attesa) nel 2016 si è riusciti a garantire una mammografia di screening a 142.039 donne in età target. E ciò ha significato che nel 2016 a quasi mille donne hanno scoperto di avere un tumore alla mammella e quindi sono state prese in carico dalle strutture regionali di riferimento.
 
Dati positivi anche per le altre patologie oncologiche: grazie all’aumento degli inviti e delle adesioni, sulla cervice uterina passiamo da 332 casi diagnosticati del 2013 ai 417 del 2016. Su colon retto passiamo da 243 casi diagnosticati nel 2013 a 491 del 2016. Un successo che è anche il risultato delle politiche messe in campo in questi anni nella lotta ai tumori.
 
Solo attraverso la partecipazione attiva con una risposta puntuale agli inviti ai programmi di prevenzione gratuiti si potrà ottenere un beneficio per la propria salute, aumentando le possibilità di cure adeguate e meno aggressive.