Sepsi, Giornata Mondiale

Image

 Giovedì 13 settembre si celebra la VI edizione della Giornata Mondiale della SEPSI per promuovere la conoscenza di questa patologia.

La SEPSI, che è stata definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel maggio 2017 come EMERGENZA SANITARIA GLOBALE, è una sindrome clinica causata da una risposta anomala dell’organismo a una infezione. Determinando un danno a carico di uno o più organi, la SEPSI può mettere in serio pericolo la vita stessa, tenuto conto che, rispetto ad altre patologie, uccide quattro volte di più del tumore al colon, cinque volte più dell’ictus e dieci volte di più dell’infarto miocardico.
 
Gli IFO sono sensibili al tema della lotta alla Sepsi, e già da due anni è attivo il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) della Gestione della Sepsi e dello Shock Settico nell’Adulto.
Il PDTA analizza le modalità di riconoscimento precoce e di corretta gestione della malattia, esamina gli aspetti organizzativi e gestionali, sotto forma di protocolli, linee guida e buone pratiche cliniche.
Il documento elaborato dal  Gruppo di lavoro Sepsi coordinato da Lorella Pelagalli dell’Unità di Anestesia, Rianimazione e Terapia intensiva diretta da Ester  Forastiere, trova applicazione nei pazienti ricoverati all’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma con il sospetto di sepsi e/o shock settico, e illustra gli algoritmi decisionali per conseguire gli obiettivi previsti dalle linee guida della Surviving sepsis campaign (sopravvivere alla sepsi), in particolare sensibilizzando gli operatori sanitari all' importanza della tempestività dei loro interventi.
Per info sulla giornata mondiale vai su  SIAARTI  - world-sepsis-day.org