Avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità regionale ed interregionale tra aziende ed enti del servizio sanitario nazionale, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 posto di dirigente medico - disciplina chirurgia generale per la UOC di Chirurgia Digestiva dell'Istituto Regina Elena

Requisiti:

- essere dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato di Aziende o Enti del Servizio Sanitario Nazionale, in qualità di Dirigente Medico della disciplina di chirurgia generale;

- aver superato il relativo periodo di prova nel profilo professionale e disciplina in oggetto;

- non avere subito negli ultimi due anni antecedenti alla data di pubblicazione dell'Avviso di mobilità valutazioni negative;

- essere in possesso di idoneità fisica al posto da ricoprire, senza alcuna limitazione e di non aver inoltrato istanza alla propria amministrazione per il riconoscimento di inidoneità anche parziale allo svolgimento delle predette funzioni;

- essere in possesso della dichiarazione attestante l'assenso preventivo alla mobilità rilasciato dalla propria Azienda di appartenenza;

Competenze professionali specifiche richieste per il posto da ricoprire

E' richiesta:

- Esperienza clinica in campo della chirurgia dell’apparato digerente con particolare attinenza alla chirurgia mini – invasiva avanzata;
Documentata esperienza inerente il trattamento il trattamento mini-invasivo delle patologie dell’apparato digerente documentata almeno da un master di II livello e da stages all’estero.
 
Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 101 del 17/12/2015
Scadenza presentazione domande di partecipazione: 16 gennaio 2016


DATA E SEDE DEL COLLOQUIO:
I candidati ammessi dovranno presentarsi al colloquio che si terrà il giorno 17 marzo 2016 alle ore 9,00 presso la Direzione Sanitaria Aziendale degli Istituti Fisioterapici
Ospitalieri di Roma in Via Elio Chianesi 53 - 00144 Roma.
Per partecipare al colloquio il candidato dovrà esibire un valido documento di identità.
La mancata presentazione al colloquio costituirà esclusione dalla procedura di mobilità.