Fotodermatologia

Foto (piccola)

Giovanni Leone

Fotodermatologia

06 52665982 - 2968 - 2825

06 52665020 - 5343

 Attività

Il Servizio di Fotodermatologia rivolge la propria attività per il trattamento delle seguenti patologie:

psoriasi

vitiligine

psoriasi linfomi cutanei - micosifungoide

dermatite atopica

mastocitosi

psoriasi sclerodermia localizzata

fotodermatosi: orticaria solare ed eritema solare

La struttura studia i meccanismi di danno e gli effetti benefici dei raggi ultravioletti, effettua inoltre la valutazione delle patologie cliniche indotte dai raggi ultravioletti. Numerose sono le ricerche condotte in collaborazione con le più grandi aziende farmacologiche e di cosmesi internazionali per il bagaglio di esperienze cliniche, biologiche e terapeutiche maturate e infine, per la gamma completa e diversificata di apparecchiature per fototerapia in dotazione.

Il servizio da diversi anni partecipa a studi multicentrici europei e italiani per la messa a punto di protocolli fototerapici e, in collaborazione con aziende farmaceutiche italiane e straniere, per la valutazione dell’efficacia di prodotti solari fotoprotettori topici e sistemici.

L’acquisizione della sorgente per la fototerapia con Luce Monocromatica ad Eccimeri  ha infine consentito di approntare  protocolli di studio da utilizzare nel trattamento di vitiligine e psoriasi.
 

 Visite/Esami

Le prestazioni di fototerapia non si effettuano attraverso Servizio Sanitario  Nazionale - SSN, sono quindi a totale carico del cittadino.
Durate il trattamento fototerapico è necessario eseguire una visita di controllo ogni 6 sedute per verificare l’andamento della terapia.


Quali servizi offriamo:

Fototerapia

La valutazione dei prodotti solari

La valutazione del fototipo

Screening patologie legate all'esposizione solare 

 Dove siamo /Modalità di accesso

Per accedere alle prestazioni del Servizio di Fototerapia è necessario prenotare ed eseguire una visita specialistica
  
La visita specialistica

La visita specialistica per l'eventuale accesso alle prestazioni di Fototerapia è eseguibile attraverso il  Servizio Sanitario  Nazionale - SSN.

La richiesta del Medico curante (Impegnativa) deve riportare " Visita specialistica per fototerapia ".

Il giorno della visita per effettuare la pratica di accettazione amministrativa, occorre prendere il numeretto dal distributore automatico posto nella hall dell'istituto e pagare il ticket allo stesso piano, seguire poi le indicazioni: ascensore Q-T, scendere di 1 piano  (-1)  e seguire la striscia rosa con le indicazioni " Attesa 9 – Fototerapia ISG " 

 Progetti ricerca

Il Servizio è tra i centri di riferimento in ambito Europeo per la valutazione dell’efficacia degli antisolari, partecipando ai lavori della Commissione “Task Force Sun Protection Measurement (SPM)” del COLIPA.
Sono in corso collaborazioni per la valutazione del fattore di protezione UVA di prodotti solari di numerose aziende  di riferimento.
Lo studio dell’efficacia dei diversi prodotti antisolari è resa possibile grazie alla disponibilità di una serie di strumentazioni, tra cui: Spettrofotometro Mexameter MX 16, per la valutazione dell’indice di eritema; Dosimetro UV 501 Biometer, per il monitoraggio continuo dei raggi UV solari all’aperto e quindi per la determinazione del Solar Index e la produzione di bollettini di allerta UV per la popolazione; Simulatore Solare Multiport 300W 601, Dosimetri di ultima generazione. 

Partecipazione a studi multicentrici
Il Servizio sta partecipando ad uno studio multicentrico sulla fototerapia dei linfomi avviatosi nell’anno 2001. Lo studio, denominato “Evaluation of high dose UVA1 phototherapy versus PUVA in the treatment of patients with CTCL”, include i maggiori centri Europei di Fotodermatologia. 
Studio multicentrico in doppio cieco verso placebo di un complesso di antiossidanti per via orale in associazione a fototerapia UVB a banda stretta per il trattamento della vitiligine.
Studio Multicentrico Europeo sulla fototerapia “UV-Free”, basata sull’utilizzo di una nuova sorgente che irradia nella lunghezza d’onda del visibile. Lo studio, coordinato dalla Clinica Dermatologica dell’Università di Dusseldorf, prevede la partecipazione dei Centri di eccellenza per la fotodermatologia in Europa.