Palazzo Baleani non chiude. Più ricerca e prevenzione nell’ambulatorio “delle donne”

Comunicati Stampa, Notizie    0 Commenti     5/11/2019

Le ultime notizie su Palazzo Baleani che ci vede coinvolti.

5 NOVEMBRE 2019 – FONTE: LA REPUBBLICA

Si salva il centro di prevenzione e diagnosi dei tumori al seno e all’ovaio, dopo la minaccia di chiusura. La battaglia delle donne guidate dal Comitato Antigone ha convinto Policlinico e Regione Lazio non solo a lasciare aperto il Centro di corso Vittorio ma a potenziarlo. Così sarà il Centro di senologia del policlinico Umberto I ospitato in pieno Centro storico. A rendere pubbliche le nuove prospettive sono stati l’assessore alla sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato e il direttore generale dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, Francesco Ripa di Meana. Accanto alle altre attività sanitarie del centro, il nuovo progetto consentirà di avere un presidio fortemente innovativo. Per fare ciò bisogna unire le forze tra le migliori competenze dell’Università la Sapienza e l’Istituto Tumori Regina Elena di Roma che già lavorano con la piattaforma Molecular Tumor Board. Il Centro Salute della Donna di Palazzo Baleani avrà carattere strategico per il Sistema sanitario regionale, sarà aperto a tutti e soprattutto le donne che fanno prevenzione e che vengono accompagnate da un’equipe medica di specialisti diretti da Maria Luisa Basile.

Guarda il servizio video di Repubblica

Comunicato Regione Lazio

PALAZZO BALEANI: D’AMATO, ‘SARA’ NUOVA FRONTIERA DELLA PREVENZIONE’
BENE APPREZZAMENTO PROFESSIONISTI DELL’ONCOLOGIA ROMANA SU RILANCIO STRUTTURA

L’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha incontrato questa mattina una delegazione del comitato di donne per la difesa di Palazzo Baleani confermando loro che “non solo non vi è alcuna ipotesi di chiusura, ma verranno implementate le attività della struttura che diventerà il Centro Salute della Donna. Non si toglie nulla, ma si porteranno nuovi servizi”.

“Si avvierà un percorso multidisciplinare di livello regionale – continua l’Assessore D’Amato – per l’individuazione e la sorveglianza del rischio ereditario per le donne con mutazione BRCA e questo, accanto alle altre attività sanitarie del centro, consentirà di avere un presidio fortemente innovativo. Per fare ciò bisogna unire le forze tra le migliori competenze dell’Università la Sapienza e l’Istituto Tumori Regina Elena di Roma che già lavorano con la piattaforma Molecular Tumor Board (MTB)”.

“Presto – conclude D’Amato – verrà redatto un decreto commissariale per definire ruoli e funzioni. Il Centro Salute della Donna di Palazzo Baleani avrà carattere strategico per il Sistema sanitario regionale. Questo è quanto ho rappresentato anche al Magnifico Rettore dell’Università la Sapienza di Roma e mi fa piacere che tale iniziativa abbia trovato ampio riscontro tra i professionisti dell’oncologia romana che si sono dichiarati sin da subito disponibili a collaborare”.

17 ottobre 2019

Lancio Adnkronos Salute

TUMORI: ‘PALAZZO BALEANI’ ROMA NON CHIUDERA’, PRONTO RILANCIO =
Oggi incontro tra l’assessore D’Amato e i lavoratori

Roma, 17 ott. (Adnkronos Salute) – Una raccolta di firme, oltre 16.300
in pochi giorni, per scongiurare la chiusura del Centro senologico
‘Palazzo Baleani’ nel centro storico della Capitale e oggi l’incontro
tra le promotrici della protesta, i dipendenti e l’assessore alla
Sanità integrazione sociosanitaria, Alessio D’Amato. Quest’ultimo ha
ribadito che il Centro “non chiuderà ma sarà rilanciato con un
progetto per trasformarlo in un Centro dedicato alla salute delle
donne”. Lo conferma all’Adnkronos Salute l’assessorato alla Sanità
della Regione Lazio che chiarisce come la vicenda è “risolta e sarà
firmato a breve un protocollo d’intesa tra l’Università Sapienza,
proprietaria dell’immobile, il Policlinico Umberto I e l’Ifo-Regina
Elena”.

I promotori della raccolta di firme su Change.org denunciavano come
“nel nuovo piano aziendale del Policlinico Umberto I non comparirebbe
il centro di senologia di Palazzo Baleani, sede distaccata del
Policlinico. A fine luglio è andata in pensione un’oncologa, nel
centro di senologia è rimasta solo la responsabile, la professoressa
Maria Luisa Basile, e un radiologo: ma senza la presenza in organico
di due oncologi la struttura è destinata a chiudere”. Ora è arrivata
la soluzione che sembra mettere tutti d’accordo.

(segue)

(Frm/AdnKronos Salute)

ISSN 2499 – 3492
17-OTT-19 12:42
AKS0020 7 CAN 0 DNA NAZ RLA

TUMORI: ‘PALAZZO BALEANI’ ROMA NON CHIUDERA’, PRONTO RILANCIO (2) =

(Adnkronos Salute) – “Mi sembra veramente un’ottima iniziativa per
tante donne nel Lazio questa dell’assessore D’Amato e del rettore
della Sapienza Eugenio Gaudio su Palazzo Baleani. Questo progetto
rinsalda la forte collaborazione, già in atto da tempo, tra l’Istituto
Regina Elena e l’Università Sapienza nel campo dei tumori”, ha
commentato Francesco Cognetti, direttore Oncologia medica Istituto
Regina Elena e docente di Oncologia medica alla Sapienza.

“In particolare, per quanto riguarda le forme familiari ed ereditarie
del carcinoma della mammella, già da oltre un decennio opera
all’Istituto Regina Elena a cura dell’oncologia medica un’unità che
svolge attività clinica e scientifica in questo settore. Ha già
prodotto ottimi risultati – evidenzia – Anche questa notevole
esperienza potrà essere quindi esportata e potenziata a Palazzo
Baleani”.

(Frm/AdnKronos Salute)

ISSN 2499 – 3492
17-OTT-19 12:42
Comunicato Stampa Regione Lazio

“Nessuna chiusura dell’ambulatorio di Palazzo Baleani. Sta girando sui social una fake news in merito all’ipotizzata chiusura della struttura. Non solo ciò non avverrà, ma verrà creato un ‘Centro Salute Donna’ di altissimo livello e appropriatezza gestito dall’Istituto Tumori Regina Elena di Roma. Questo consentirà il rilancio della struttura, la sua messa in sicurezza, a partire dal sistema antincendio, e soprattutto protocolli clinici conformi alle linee guida nazionali”.
Lo dichiara l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Foto palazzo baleani Roma

Tra i fattori di rischio del tumore alla mammella c’è la ‘familiarità’ che rappresenta tra il 25% ed il 30% dei tumori alla mammella. Nel Centro Salute Donna l’Istituto Tumori Regina Elena porterà la le proprie competenze e la propria attività di diagnostica integrata multidisciplinare (immagini ad alta tecnologia e chirurghi senologi, oncologi e ginecologi) insieme ad attività di promozione dei corretti stili di vita e iniziative di sensibilizzazione e informazione sul tema.

Ho già incontrato il Rettore Gaudio che ha condiviso tale impostazione – conclude l’Assessore D’Amato – Questa attività di rilancio di Palazzo Baleani che è di proprietà dell’Università la Sapienza, consentirà allo stesso tempo il potenziamento della breast unit all’interno del Policlinico Umberto I”.

 

Torna all'inizio dei contenuti