Molecular Tumor Board (MTB) IRE

Il Molecular Tumor Board (MTB) dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena-IFO nasce per fornire a medici e pazienti ulteriori strumenti per la gestione di casi clinici complessi e non rari. Si tratta di un tavolo di discussione volto all’individuazione di profili terapeutici personalizzati all’avanguardia per il trattamento di pazienti oncologici. L’MTB IRE è punto di riferimento per particolari casi clinici in cura presso gli Istituti o inviati da professionisti che operano in altre istituzioni della Regione Lazio, e consente di offrire una opportunità terapeutica in più a pazienti che nonostante abbiano la malattia neoplastica in stato avanzato sono ancora in buone condizioni generali.
Il MTB, pertanto, si affianca ai Disease Manager Team (DMT) per patologia e area terapeutica. L’istituzione di un MTB nasce dalla necessità di implementare approcci di medicina di precisione. La tendenza sempre più diffusa ad una profilazione genetica e molecolare “estesa” appare oggi ineluttabile, come dimostrato dalla recente approvazione FDA di test come “companion diagnostics” per differenti tipologie di terapie “targeted”.

Obiettivi

Analizzare e discutere in dettaglio i casi di pazienti i cui tumori siano stati, o si ritiene debbano essere sottoposti ad analisi molecolari che esulano dallo standard attuale di valutazione diagnostica, prognostica e predittiva. Lo scopo ultimo dell’attività del MTB è quello di tradurre le più recenti acquisizioni della ricerca scientifica in raccomandazioni terapeutiche personalizzate per il trattamento dei singoli pazienti discussi in questo ambito.

Casistica

I singoli casi clinici che saranno oggetto di discussione del MTB potranno ricadere in una delle seguenti categorie:

  1. pazienti oncologici che presentano una storia clinica inusuale e per i quali si ritiene che l’esecuzione di un profilo molecolare esteso possa avere implicazioni terapeutiche;
  2. pazienti oncologici per i quali si ritiene che una caratterizzazione molecolare estesa possa contribuire ad una diagnosi patologica differenziale;
  3. pazienti oncologici che abbiano eseguito, per qualsiasi ragione, un profilo molecolare esteso;
  4. gruppi di pazienti oncologici accomunati da specifiche caratteristiche o signatures molecolari, per i quali potrebbero essere proposti approcci terapeutici comuni o trials clinici no profit disegnati ad 
hoc.

Composizione

Il team “fisso” del MolecularTumor Board comprende:

  • direttore scientifico (in qualità di coordinatore);
  • anatomopatologo;
  • patologo molecolare;
  • patologo clinico;
  • ricercatori preclinici esperti di “profiling” molecolare e/o “drugrepositioning”; bioinformatico;
  • biostatistico/metodologo/responsabile del CTC;
  • genetista;
  • due oncologhi medici;
  • un ematologo;
  • esperto di medicina molecolare;
  • infermiere di ricerca/“case manager”;
  • farmacista;
  • segretario.

In base alla tipologia del caso in discussione (distretto anatomico di origine della patologia, fase di malattia, etc.), rappresentanti del relativo DMT di patologia (anatomopatologo, radiologo, chirurgo, radioterapista, oncologo medico) verranno convocati. Analogamente, ciascun DMT potrà proporre casi ritenuti particolarmente interessanti al MTB.

Organizzazione e Funzionamento

Le riunioni del MTB sono programmate ogni 1-2 settimane, per la durata di 2 ore; possono essere eventualmente programmate riunioni straordinarie riguardanti casi urgenti.

Torna all'inizio dei contenuti