Sostieni i nostri Istituti

Perché donare il 5 x 1000 agli IFO

Scegliendo di donare il 5 x mille agli IRCCS IFO Regina Elena e al San Gallicano, si decide di sostenere in prima persona le strategie di ricerca e cura dei tumori, delle malattie dermatologiche e rare.

COME FARE?

  1. Compila la scheda CUD, il modello 730 o il modello Unico;
  2. Firma nel riquadro indicato come “Finanziamento della ricerca sanitaria”;
  3. Indica nel riquadro il codice fiscale dell’IFO – Istituti Fisioterapici Ospitalieri, Regina Elena e San Gallicano: 0 2 1 5 3 1 4 0 5 8 3

SOLO CON LA RICERCA SI PUO’ MIGLIORARE PREVENZIONE DIAGNOSI E CURA

Diagnosi precoce, assistenza, terapia e cura per i pazienti oncologici e dermatologici progrediscono grazie al costante lavoro della ricerca sanitaria. Il 5×1000 aiuta gli Istituti Fisioterapici Ospitalieri (IFO) ad acquisire le migliori tecnologie e metodiche innovative, ad ottimizzare il lavoro dei laboratori sperimentali e a sostenere team operativi interdisciplinari per la definizione di terapie sempre più mirate e personalizzate.

 

LA MEDICINA DI PRECISIONE É IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO GRAZIE AL SEQUENZIAMENTO GENOMICO, BIOPSIA LIQUIDA E IMMUNOTERAPIA

 

La medicina di precisione evolve e mira ad analizzare tutte le dimensioni del singolo tumore o malattia rara, soprattutto i fattori genetici, allo scopo di mettere a punto cure sempre più personalizzate e su misura. Si avvale degli enormi sviluppi della biologia molecolare e di tecnologie sofisticate. In particolare, il sequenziamento del genoma consente oggi di osservare la natura eterogenea dei tumori e la variabilità dei singoli individui. Gli IFO, Regina Elena e San Gallicano, investono tantissime risorse ed energie sulla medicina di precisione: team di esperti, tecnologie di ultima generazione e anche quel necessario complemento di capacità bioinformatiche che servono ad analizzare i grandi dati che provengono dalle indagini. Con la biopsia liquida garantiamo inoltre la possibilità di effettuare una diagnosi oncologica che utilizza solo il prelievo di sangue dal paziente e va ad analizzare il Dna tumorale libero circolante. Rappresenta uno dei più significativi avanzamenti dell’oncologia degli ultimi 15 anni. Biopsia liquida e sequenziamento genomico, sono quindi il pane quotidiano per poter intercettare il tumore nella sua eterogeneità e nel tempo, in tutte le sue fasi e verificare con rapidità l’efficacia delle terapie.
In più, si aggiunge l’immunoterapia di precisione: farmaci innovativi capaci di attivare il sistema immunitario contro il cancro e scelti sulla base delle caratteristiche del tumore del singolo individuo.
Presso i nostri Istituti da oltre 10 anni si fa ricerca pre-clinica e clinica sui nuovi inibitori dei checkpoint immunologici e l’immunoterapia è utilizzata soprattutto in oncologia ma anche per curare Malattie Rare.

 

MALATTIE RARE: SIAMO CENTRO DI RIFERIMENTO PER 22 PATOLOGIE RARE

 

IFO, Regina Elena e San Gallicano, sono centro di riferimento nazionale per 22 Malattie Rare, con un costante impegno sul fronte della clinica e della ricerca. Seguiamo sindromi ereditarie rare che predispongono al cancro, malattie rare della pelle e malattie metaboliche rare. Il 95% di queste patologie sono ancora orfane di una cura. Il nostro obiettivo è fare ricerca per una gestione ottimale del paziente raro, una migliore qualità di vita e permettere lo sviluppo di nuove terapie.

Il San Gallicano è centro di eccellenza e di riferimento per il melanoma familiare, una forma ereditaria rara di melanoma, caratterizzata dalla presenza di più casi di melanoma nello stesso soggetto e nella stessa famiglia. Ci occupiamo dell’analisi genomica del melanoma ereditario, al fine di individuare la risposta ai farmaci da parte del paziente, condizione che varia in maniera rilevante da una persona all’altra, e ottenere la migliore efficacia nel trattamento. Studiamo la genetica del melanoma, gli indicatori biologici della progressione tumorale, nuovi approcci terapeutici e come migliorare il percorso diagnostico-terapeutico seguendo intere famiglie con componenti a rischio di sviluppo della patologia.

 

CHIRURGIA ROBOTICA, UN’ECCELLENZA CHE GUARDA AL FUTURO

 

La nostra vocazione scientifica si è tradotta nella ideazione di tecniche chirurgiche innovative e nella standardizzazione di procedure che oggi sono collaudate nel mondo e ormai di routine al Regina Elena. La chirurgia robotica è utilizzata con obiettivi d’avanguardia, per le operazioni più complesse e in quasi tutte le specialità. Investiamo energie, tempo e fondi perché tecnologia e medicina procedano sempre di più di pari passo a vantaggio del paziente.

 

IL NOSTRO IMPEGNO CONTRO IL COVID19

 

Fin dall’inizio della pandemia, una folta squadra di specialisti impegnati nei laboratori di microbiologia e virologia, di oncogenomica ed epigenetica, in trials clinici e bioinformatica collabora alle varie fasi del complesso processo di sequenziamento dell’intero genoma del virus. Le tecnologie a disposizione supportano il contributo dato a livello regionale e nazionale per intercettare le varianti e comprendere i comportamenti del virus.

Gli IFO, Regina Elena e San Gallicano, sono impegnati in molteplici progetti di ricerca sul Covid: studi sui pazienti fragili colpiti dal Covid-19, valutazione dell’efficacia del vaccino su questi soggetti; valutazione dei campioni di popolazione costituita in particolare da malati oncologici, ematologici e over-80.

Grazie alla medicina di precisione si ragiona sempre più in termini di vaccinazione personalizzata per i pazienti fragili. Siamo anche impegnati sul territorio e, insieme alle associazioni di volontariato e del Terzo Settore, abbiamo creato una rete di cura, di ricerca scientifica e di assistenza d’eccellenza a sostegno delle persone in condizioni di fragilità socio-economica tra cui i senza dimora e migranti irregolari.

Tecnologie e conoscenze sulla oncologia di precisione acquisite nell’ultimo ventennio si sono rivelate molto utili alla ricerca scientifica su Sars Cov 2, ciò evidenzia proprio il concetto di scienza condivisa che offre grandi opportunità per la ricerca contro i nostri acerrimi nemici: tumori, malattie rare e Covid-19 e soprattutto a vantaggio di tutta la comunità

 

DEVOLVI IL TUO 5 X 1000 AGLI IFO E MOLTIPLICA I NOSTRI RISULTATI!

 

Scarica il promemoria e invialo al tuo commercialista!

 

 

DONAZIONE LIBERALE: PROGETTI DI RICERCA, PERSONA PRIMA DI TUTTO

Sostieni
PROGETTI CLINICO SCIENTIFICI E BORSE DI STUDIO
DA NOI LA RICERCA DIVENTA CURA

Siamo impegnati nella ricerca biomedica in campo oncologico e dermatologico. L’attività si focalizza in particolar modo sugli studi traslazionali che hanno l’obiettivo di trasferire in tempi brevi i risultati della ricerca di laboratorio “al letto del paziente”, a beneficio di un costante miglioramento delle attività cliniche.
Sostieni i progetti di ricerca biomedica.
Visita le pagine delle attività di ricerca IRE e ISG


LE ATTIVITA’ DI UMANIZZAZIONE DELLE CURE
I PROGETTI SULLA “PERSONA PRIMA DI TUTTO”
Iniziative culturali, di svago e di distensione che offriamo ai pazienti e ai loro familiari durante la permanenza in ospedale e che aprono le porte degli Istituti al territorio.
La tua donazione andrà a sostenere i costi vivi di tutto ciò che serve alla realizzazione di queste iniziative e ad ottimizzare le attività in corso.
Scopri tutte le attività di Umanizzazione

L’ACCOGLIENZA E IL DECORO
PER RENDERE I NOSTRI AMBIENTI SEMPRE PIU’ CONFORTEVOLI
L’obiettivo è migliorare gli ambienti che giornalmente ospitano le migliaia di persone che si rivolgono con fiducia ai nostri specialisti. Per rendere piacevole e confortevole l’accoglienza dei nostri assistiti.

Puoi collaborare al progetto di “Accoglienza e decoro” attraverso una donazione o sponsorizzazione.

Come fare?
con bonifico bancario,
IBAN: IT58J0200805316000400000886
Intestato a: Istituti Fisioterapici Ospitalieri – IFO
Causale: Progetti di ricerca Regina Elena/ o progetti di ricerca San Gallicano/o progetti “la Persona prima di tutto”

Per  informazioni scrivi a: uff.stampa@ifo.it

Torna all'inizio dei contenuti