Vaccino anti covid-19 in IFO, tutto quello che c’è da sapere

Notizie    0 Commenti     26/02/2021

Per aderire consapevolmente alla vaccinazione è importante informarsi.
Questa sezione del sito IFO seguirà tutte le fasi del piano vaccinale, con aggiornamenti continui e notizie accreditate e provenienti dai nostri esperti e/o da fonti autorevoli. Una particolare attenzione è rivolta a chiarire dubbi e informare i pazienti oncologici, dermatologici e con malattie rare.

“L’Italia rinasce con un fiore”. La primula è il simbolo della campagna perché è il primo fiore a sbocciare dopo il lungo inverno ad accompagna la svolta per sconfiggere la pandemia.

DAL 24 MARZO TUTTI  COLORO CHE SI SONO PRENOTATI SUL PORTALE SALUTE LAZIO ACCEDONO DA VIA FERMO OGNIBENE, 23 E RICEVONO LA SOMMINISTRAZIONE  DEL VACCINO PRESSO IL CENTRO CONGRESSI MULTIMEDIALE DALLE O8.00 ALLE 19.00 7 GIORNI SU 7

CAMPAGNA VACCINALE
Gli IRCCS IFO, Regina Elena e San Gallicano sono  il primo centro del Lazio a vaccinare i pazienti oncologici ed ematologici! Dal 1° Marzo e nelle successive quattro settimane fanno il vaccino le persone individuate dai responsabili di struttura secondo le indicazioni ministeriali. I nostri assistiti afferenti agli ambulatori, DH o ricoveri ordinari, ricevono un primo SMS dalla Regione Lazio, e poi, entro il giorno prima della data di vaccinazione, sono contattati da IFO per i dettagli sull’orario e logistici. I pazienti in corso di terapia e quelli che hanno terminato le cure da non oltre 6 mesi, effettuano il vaccino presso le oncologie 1 e 2 o i reparti per la prima dose e la seconda dose presso il punto vaccinale sito al primo piano ascensoli H-I- L .
Nel contempo proseguono le vaccinazioni agli over 80, prime e seconde dosi.
I pazienti ricoverati e in cura presso IFO di età superiore agli 80 anni,ricevono il vaccino.

Vaccinazione Over80 in IFO

Le vaccinazioni prenotate anticovid Over80 si effettuano dal lunedì alla domenica dalle ore 13.30 alle ore 19.30.

Regione Lazio per fasce d'età

A partire dal 4° Marzo, è possibile prenotare la somministrazione del vaccino anticovid per i soggetti estremamente vulnerabili, così come individuati dal piano vaccini del Ministero della Salute, (elenco patologie – All. 3 della Circolare del Ministero della Salute del 9 febbraio 2021)

VACCINAZIONI FASCIA 70-79

Da venerdì 5 marzo iniziano le prenotazioni per le persone ultrasettantenni con farmaci a mRNA.
Le prenotazioni saranno scaglionate a cominciare dai nati nel 1942 e 1943 (78-79 anni)

POPOLAZIONE FASCIA 65-64 ANNI

Da lunedì 8 marzo le persone nate negli anni 1956 e 1957 potranno prenotare  la vaccinazione, oltre che dal proprio medico di medicina generale, anche online.

A partire dal 1° Febbraio è possibile prenotare la somministrazione del vaccino anticovid per gli over80 (vai alla pagina per prenotare)

PER SAPERNE DI PIU VAI ALLA PAGINA DEDICATA DI SALUTE LAZIO

Si ricorda che le prenotazioni si possono effettuare per l’intero trimestre (Febbraio – Marzo – Aprile). L’obiettivo è quello di dare ad ogni cittadino over 80 la propria prenotazione della prima e della seconda dose. Il numero telefonico 06.164.161.841 che è stato potenziato con oltre 200 linee in contemporanea e rispondono circa 300 operatori.

Il piano vaccinale Regionale si articola in più fasi, secondo le direttive del Ministero della Salute. L’obiettivo è raggiungere gruppi di popolazione target, secondo criteri di equità, trasparenza e correttezza. Si è iniziato proteggendo il personale sanitario, gli anziani ospiti e il personale delle RSA.  A seguire sono vaccinati i cittadini più vulnerabili e per fascia di età e infine tutti gli altri. I vaccini sono quindi offerti a tutta la popolazione ma secondo un ordine di priorità, che tiene conto del rischio di malattia, delle tipologie di vaccino autorizzate e della loro disponibilità in termini quantitativi.
Su SaluteLazio.it è disponibile il numero dei vaccinati del Lazio, aggiornato ogni giorno.

COSA E’STATO FATTO AD OGGI

Il 27 dicembre 2020 si è svolto il V-Day, la giornata di avvio della campagna di vaccinazione in tutta Europa. Tale simultaneità è simbolo della strategia comune dell’Unione Europea per accelerare lo sviluppo, la produzione e la diffusione di vaccini.

Il 29 dicembre è iniziata la campagna vaccinale anche agli IRCCS IFO, Regina Elena e San Gallicano.
L’IFO è impegnato a sensibilizzare, informare e favorire al massimo l’adesione alla campagna vaccinale.
Il piano di vaccinazione anticovid-19, nella prima fase, ha coinvolto operatori sanitari in forza all’istituto, personale di assistenza, anche volontario, compresi i professionisti convenzionati direttamente coinvolti nell’assistenza e agli operatori dei servizi esternalizzati, ai docenti e studenti che svolgono attività professionale all’interno dell’IFO.
Gli operatori sanitari risultano essere tra le categorie maggiormente esposte al contagio, essendo coinvolti in primis nell’assistenza diretta ai pazienti che, viste le patologie di base, presentano delle particolari condizioni di fragilità. L’operatore sanitario inoltre, con l’adesione alla campagna vaccinale anticovid-19, consegue l’obbiettivo di promozione, prevenzione, e mantenimento dello stato di salute della persona assistita, in quanto potenziale veicolo di infezione.

Dall’8 febbraio sono iniziate le vaccinazioni agli Over80 in tutto il Lazio, IFO è una delle sedi per il target fragile.

Dal 1° Marzo sono iniziate le vaccinazioni ai pazienti onco-ematologici presso IFO.

Per saperne di più

Ministero della Salute – Vaccinazione Anti Covid-19

AIFA- Domande e risposte su vaccini COVID-19

Istituto Superiore di Sanità – FAQ

Effetti collaterali del vaccino anti covid: verità e fakenews – parla il prof. Gennaro Ciiberto

I vaccini anti Covid-19 a confronto in un nuovo video cartoon- Ce li spiega il Prof. Gennaro Ciiberto

Torna all'inizio dei contenuti